Le Offertissime
» OFFERTE SPECIALI DI LIFEWAVEROMA.COM
Qui trovi tutte le ultimissime offerte di Lifewaveroma.com per acquistare i nostri prodotti sempre a condizioni vantaggiose ... » 

 

07/03/2012 » 


In tutto il mondo oltre 4 miliardi di persone usano telefoni cellulari e tale cifra continua costantemente ad aumentare. Anche le tecnologie dei cellulari stanno avanzando rapidamente. Tuttavia, da queste nuove tecnologie hanno origine più domande che risposte. Le ricerche indipendenti effettuate nel campo indicano alcuni dati interessanti. Riportiamo di seguito alcuni fatti in merito ai telefoni cellulari, alle radiazioni elettromagnetiche e ai relativi standard:




  • Gli scienziati sanno da tempo che le potenti radiazioni a radiofrequenza emesse dai telefoni cellulari possono penetrare nel corpo, scaldare i tessuti, attivare problemi di comportamento e danneggiare tessuti sensibili come il bulbo oculare e i testicoli.1


  • • Negli anni ottanta, quando i primi cellulari furono commercializzati, i legislatori federali non richiedevano ai produttori di dimostrarne la sicurezza.2


  • 17 anni fa la Federal Communications Commission (FCC) adottò standard sulle radiazioni sviluppati da produttori di cellulari. Tali standard, tuttora utilizzati, consentono a una quantità di radiazioni 20 volte superiore di raggiungere l'encefalo e altre zone del corpo. Inoltre tali standard non considerano i rischi per i bambini.3


  • I telefoni cellulari comunicano attraverso onde elettromagnetiche. Durante la trasmissione di segnali, la quantità di radiazioni emesse verso la stazione base è comparabile alla quantità di radiazioni dirette verso l'orecchio o la testa dell'utente.4



Diversi dottori, scienziati e ricercatori concordano sul fatto che occorre condurre maggiori ricerche per comprendere i rischi potenziali delle radiazioni dei cellulari e i loro effetti a lungo termine sul corpo umano. La soluzione di LifeWave, denominata Project: Cell Shield, garantisce serenità riducendo in modo efficace la quantità di radiazioni a cui l'utente è esposto.

Continuate a seguirci per maggiori informazioni e per la quarta parte di Project: Cell Shield Series.